Lasciando l’abitato di #Conzano e proseguendo in direzione San Maurizio, la Monsterrato propone in rapida successione i primi 3 settori di #stradabianca. Nel dettaglio: al km 4, settore 1, lunghezza km 1, pianeggiante; al km 6,1, settore 2, lunghezza km 3, dislivello totale 13 metri; al km 9,7, settore 3, lunghezza km 5, dislivello totale 10 metri. Primi 3 settori quindi sostanzialmente pianeggianti, che tagliano il fondovalle nella Valle del #Grana: l’ideale per prendere confidenza con le strade bianche inghiaiate della #Monsterrato
Il terzo settore, nel territorio del Comune di #Lu , porpone il passaggio a fianco dell’antica Pieve di San Giovanni di #Mediliano, fondata tra il VII e il IX secolo e restaurata negli anni ’90. Nella zona della chiesa sono stati rintracciati i resti un’area funeraria (sec. IV-VII), con un’iscrizione paleocristiana del V-VI secolo che rappresenta la più antica epigrafe cristiana del Piemonte meridionale e alcuni reperti di epoca longobarda. Nei terreni circostanti sono infine emersi reperti di età romana e tardo romana, con tracce di una villa di pregio abitata almeno fino al VII secolo.
Il tracciato della Monsterrato propone poi una deviazione verso Borghina che riguarda il Percorso Cuniolo: gli altri 3 percorsi proseguono in direzione di #Occimiano, Comune che ha ospitato la prima edizione della Monsterrato e nel cui Municipio è presente una bellissima bacheca con armi e cimeli del #Risorgimento ritrovati in una cascina della zona. Quelle strade furono teatro degli agguati di Luigi Luparia, brigante di fine ottocento conosciuto nelle gendarmerie di mezza Italia con il nomignolo di Munfrin, ma chiamato dai compaesani di Occimiano il #Pustion, per come si appostava ai bordi delle strade prima di aggredire e rapinare i viandanti in calesse. Ma chi era #LuigiLuparia? Era un bandito sanguinario o un redivivo #PassatorCortese? Rubava per arricchirsi o per dare a chi aveva bisogno come un novello #RobinHood? Non aggrediva i contadini e gli altri poveri lavoratori per principio d’onore o perchè sapeva che erano così malmessi che addosso a loro non avrebbe trovato neppure un quattrino? E quelle persone che si aggirano ancora oggi tra sterrati e sentieri, frugando tra ruderi, pozzi e rocce, cercano proprio il tesoro mai ritrovato di Luigi Luparia, detto il Pustion?
( 2- continua)

La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato​, 23 giugno 2019, #Camagna (Al). Info ed iscrizioni su http://www.lamonsterrato.it

ULLE STRADE DELLA MONSTERRATO 1 https://www.facebook.com/LaMonsterrato/posts/1725032230935959?tn=K-R

Annunci

Pubblicato da La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato

La Monsterrato-Strade Bianche Monferrato, pedalata cicloturistica in libera escursione nel Monferrato patrimonio dell'umanità Unesco per il paesaggio vitivinicolo e gli Infernot. Quattro tracciati (km 40, 70, 110 e 140 circa), percorso misto strade bianche/asfalto. Partenza ed arrivo a Camagna.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: